• SALVIAMO SAN SIRO

    Per dire "No" all’ abbattimento e alla cementificazione del quartiere, ma "SI" alla sua eventuale ristrutturazione che comprenda la riqualificazione dell' area con spazi dedicati ai giovani, allo sport, al verde comune e che allo stesso tempo ne venga mantenuta l' identità
  • 1

LE CRITICITA'

Leggi TUTTO sulle CRITICITA' del progetto

NEWS / COMMENTI

Leggi le NEWS e i COMMENTI

I CITTADINI

Informati sulle iniziative dei CITTADINI

LA POLITICA

Le Ultime dalla POLITICA

DOCUMENTI

Qui puoi scaricare i nostri DOCUMENTI

SONDAGGI

Vota il Nostro SONDAGGIO

                                                               

 

Andrea Pillon

 

E’ stata fissata dal sindaco Sala una nuova data per la partenza del dibattito pubblico: il 28 settembre, ossia appena dopo le elezioni. La Commissione nazionale per il dibattito pubblico ha acceso il semaforo verde e ha validato il dossier presentato da Milan e Inter e inviato dal Comune senza chiedere integrazioni di sorta e già oggi Palazzo Marino potrebbe portare in giunta la ratifica.

Il tutto dovrebbe durare tra i 30 e i 40 giorni, con 10 o 12 incontri in base alle esigenze di approfondimento che man mano verranno fuori. Entro la fine di novembre sarà poi redatta la relazione finale e consegnata al Comune con le eventuali richieste di modifica del progetto.

Tra i temi del dibattito ci saranno i costi del nuovo stadio paragonati con quelli che servirebbero per rendere San Siro altrettanto funzionale e moderno. Le squadre sostengono che il costo di ristrutturazione del Meazza sarebbe superiore alla realizzazione di un nuovo impianto, mentre i comitati contrari all’abbattimento dello stadio contestano queste cifre.

Per questo, il consigliere della Lista Sala Enrico Fedrighini ha chiesto una perizia terza (oltre a quella degli ingegneri Aceti e Magistretti) per stimare i costi della riqualificazione del Meazza. «Agli atti esistono al momento due sole stime: una presentata dai club nel 2019 di 510 milioni, un’altra presentata e illustrata in sede istituzionale dagli Aceti e Magistretti di 300 milioni».

«Perché non mettere a confronto i costi di tutte le funzioni che Milan e Inter ritengono indispensabili per un nuovo impianto con quello che costerebbe farlo a San Siro? Il Comune non dovrebbe far altro che un copia e incolla dei servizi che i club ritengono una condizione irrinunciabile per uno stadio e quantificare il loro costo sul Meazza», ha spiegato.

 

Una richiesta accolta dal coordinatore Pillon con un’aggiunta: il confronto tra i progettisti delle squadre e quelli che hanno lavorato alla riqualificazione di San Siro: «Per non eludere il tema, è mia intenzione aprire un confronto tra progettisti così che possano illustrare come sono giunti a quelle quantificazioni dei costi, così da comprendere le ragioni di differenti stime, così che possano illustrare come sono giunti a quelle quantificazioni dei costi e comprendere le ragioni di differenti stime».

 

Milano 20 Settembre 2022

 

La Redazione

Vota Il tuo GRADIMENTO da 1 a 5
5.00 of 5 - 2 votes
Thank you for rating this article.
San Siro Nuovo stadio, la richiesta: - Nel dibattito confronto sulla ristrutturazione - - 5.0 out of 5 based on 2 votes

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell´utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza solo Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.

Tutti i Cookies NON vengono archiviati e sono gestiti con policy che rispetta la Privacy.